Re: [Epimeleia] Annunciazione, annunciazione! Public announc…

Delete this message

Reply to this message
Author: Lorenzo Mazzi
Date:  
To: silvia fontanini
CC: Epimeleia-ML
Subject: Re: [Epimeleia] Annunciazione, annunciazione! Public announcement!:)
;)
Il mistero nel frattempo è stato sciolto, però per tutti (per questo la
metto in ML), occhio rispondete sempre a questo mio indirizzo
(epimeleia@???) dalla ML, altrimenti se scrivete a
epimeleia@??? le risposte personali le leggono più di 100
persone che in gran parte non conoscete! ;)
Salutones e ringraziamenti a tutti,
LOre

On 31.07.2012 14:12, silvia fontanini wrote:
> in effetti il messaggio è ambiguo...non si capisce se si sposano o
> se il fiore rappresenta la nascita del frutto del vostro amore :-)!!
> è vero, in ogni caso una splendida notizia!!
> congratulazioni!!!
>
> ..sti semafori però, ...un po' di chiarezza :-D ahahahaha!!
>
>> From: cristina.raho@???
>> Date: Tue, 31 Jul 2012 16:05:21 +0200
>> To: epimeleia@???
>> CC: epimeleia@???
>> Subject: Re: [Epimeleia] Annunciazione, annunciazione! Public
> announcement!:)
>>
>> Io credo di averci preso!!
>> CONGRATULAZIONI!
>> E se no è quello che penso ugualmente s'avvicina e quindi
> congratulations!!!
>> abbracci a entrambi
>> cristina
>> Il giorno 30/lug/2012, alle ore 23:35, Lorenzo Mazzi ha scritto:
>>
>> > In the attachment, nell'allegato.
>> > Pubblicato in data odierna sui semafori per bici di Berlin;
> pulished today on the bike traffic light in Berlin.
>> > E chi vuole capire, capisca! ;)
>> > Who understands what's the happy matter here? :)
>> > Lore&Vale
>> > <DSC06941 - Copia.JPG>"Chi
>> > cura l'interess di alter, el fà anca i sò" (motto della
> Cooperativa
>> > Inquilini Umanitaria, per l'appunto)
>> >
>> > Epimeleia: parola greca che sta a significare la "cura di sé"
> intesa come formazione, costruzione problematica, di un rapporto di
> sé con sé sempre passibile di nuove interpretazioni. In tutta la
> tradizione dell'epimeleia la spiritualità postula la necessità che
> il soggetto si modifichi, si trasformi, cambi posizione, divenga
> cioè, in una certa misura e fino a un certo punto, altro da sé, per
> avere il diritto di accedere alla verità.
>> >
>> > "Coniugare il rapporto tra il reinventarsi vita singolare e il
> divenire della vita in comune, e quindi gettare una sfida permanente
> ai meccanismi pastorali del biopotere: è questo il compito etico e
> politico cui ci introduce Michel Foucault" (S. Chignola)
>> >
>> > "La lotta per una soggettività moderna passa attraverso la
> resistenza alle due forme attuali di assoggettamento, l'una che
> consiste nell'individuarci in base alle esigenze del potere, l'altra
> che consiste nel fissare ogni individuo a una identità saputa e
> conosciuta, determinata una volta per tutte. La lotta per la
> soggettività si manifesta allora come diritto alla differenza, e come
> diritto alla variazione, alla metamorfosi." (G. Deleuze a proposito
> di
> M. Foucault)
>>
>> "Chi
>> cura l'interess di alter, el fà anca i sò" (motto della
> Cooperativa
>> Inquilini Umanitaria, per l'appunto)
>>
>> Epimeleia: parola greca che sta a significare la "cura di sé"
> intesa come formazione, costruzione problematica, di un rapporto di
> sé con sé sempre passibile di nuove interpretazioni. In tutta la
> tradizione dell'epimeleia la spiritualità postula la necessità che
> il soggetto si modifichi, si trasformi, cambi posizione, divenga
> cioè, in una certa misura e fino a un certo punto, altro da sé, per
> avere il diritto di accedere alla verità.
>>
>> "Coniugare il rapporto tra il reinventarsi vita singolare e il
> divenire della vita in comune, e quindi gettare una sfida permanente
> ai meccanismi pastorali del biopotere: è questo il compito etico e
> politico cui ci introduce Michel Foucault" (S. Chignola)
>>
>> "La lotta per una soggettività moderna passa attraverso la
> resistenza alle due forme attuali di assoggettamento, l'una che
> consiste nell'individuarci in base alle esigenze del potere, l'altra
> che consiste nel fissare ogni individuo a una identità saputa e
> conosciuta, determinata una volta per tutte. La lotta per la
> soggettività si manifesta allora come diritto alla differenza, e come
> diritto alla variazione, alla metamorfosi." (G. Deleuze a proposito
> di
> M. Foucault)