Re: [Epimeleia] [4/07] Auf Wiedersehen, Mailand! :)

Delete this message

Reply to this message
Author: Chesa Darmodihardjo
Date:  
To: epimeleia
CC: epimeleia
Subject: Re: [Epimeleia] [4/07] Auf Wiedersehen, Mailand! :)
si è spostato un appuntamento! vengo a salutarvi!!! :D

2012/6/28 <epimeleia@???>

> WAS
> Mazza/i go back to Berlin! Ci farebbe piacere vedervi e salutarvi, per un
> aperitivo lungo in buona compagnia, in un luogo molto accogliente del
> nostro quartiere, nuovo e gestito da amici, con tavoli da biliardo,
> giardino esterno per godere le fresche frasche, pista per far due salti di
> swing (giusto per non perdere allenamento in vista delle maratone musicali
> berlinesi sulla sponda della Spree), cibo genuino e vino selezionato dal
> buon Herion! :)
>
> WO
> Osteria del Biliardo - via Cialdini 107, Milano
>
> WENN
> Mercoledì 4 luglio 2012, dalle ore 19:30
>
> WARUM
> Per salutarci e darci l'arrivederci a settembre! :)
> "Chi
> cura l'interess di alter, el fà anca i sò" (motto della Cooperativa
> Inquilini Umanitaria, per l'appunto)
>
> Epimeleia: parola greca che sta a significare la "cura di sé" intesa come
> formazione, costruzione problematica, di un rapporto di sé con sé sempre
> passibile di nuove interpretazioni. In tutta la tradizione dell'epimeleia
> la spiritualità postula la necessità che il soggetto si modifichi, si
> trasformi, cambi posizione, divenga cioè, in una certa misura e fino a un
> certo punto, altro da sé, per avere il diritto di accedere alla verità.
>
> "Coniugare il rapporto tra il reinventarsi vita singolare e il divenire
> della vita in comune, e quindi gettare una sfida permanente ai meccanismi
> pastorali del biopotere: è questo il compito etico e politico cui ci
> introduce Michel Foucault" (S. Chignola)
>
> "La lotta per una soggettività moderna passa attraverso la resistenza alle
> due forme attuali di assoggettamento, l'una che consiste nell'individuarci
> in base alle esigenze del potere, l'altra che consiste nel fissare ogni
> individuo a una identità saputa e conosciuta, determinata una volta per
> tutte. La lotta per la soggettività si manifesta allora come diritto alla
> differenza, e come diritto alla variazione, alla metamorfosi." (G. Deleuze
> a proposito di M. Foucault)
>
>



--

__________________________________________________________

Chesa Darmodihardjo
IT Mobile: +39.320.3345872
Skypeme: che.darmo
Blog: http://www.500downunder.com/