[Cantieresociale.roma] Lettera Aperta

Delete this message

Reply to this message
Author: cantieresociale.roma
Date:  
To: cantieresociale.roma
Subject: [Cantieresociale.roma] Lettera Aperta
COMUNICATO STAMPA


Anche quest’anno, come negli anni passati si svolgono nel nostro Municipio scempi legati all’ambiente con l’omertà e il silenzio di quelle persone che per l’ambiente dovrebbe invece dare la propria voce indignati di ciò che sta avvenendo noi del Comitato Cittadino Ostia Ponente sempre in prima linea a denunciare pubblicamente le male fatte delle Amministrazione passate e presenti intendiamo dire la nostra su alcuni sconvolgimenti della nostra amata città partendo dalla più importante sotto gli occhi e il tacito consenso degli Ambientalisti WWF, Lega Ambiente, Verdi e Lipu:
Si la Lipu i primi a subire la cementificazione, come tutti sanno e da circa un mese sono cominciati i lavori per l’ampiamento del Porto Turistico non osservando nessuna regola di cementificazione nella riserva del litorale statale regolato ai fini paesaggistici , dal D.M 21/10/1954, ai sensi della legge n. 1497 /39 (conglobata nel D.Lsg. n. 490/99), qualunque modifica all’esteriore aspetto del luogo deve essere espressamente autorizzato dall’autorità tutoria del vincolo che è la Regione Lazio ( la quale specie).
Nelle aree soggette ai vincoli di cui la legge sopra citata non sussiste un divieto assoluto di costruzione, ma qualsiasi modificazione allo stato dei luoghi deve essere autorizzata dall’ufficio Tutela Ambientale della Regione. Tale ufficio però, non potrebbe accordare deroghe ai vincoli di tutela dei valori paesaggistici e potrebbe autorizzare solo quelle modifiche che non ledano i valori stessi ( come sancito nel regolamento delle leggi) questo per quanto riguarda i vincoli ambientali.
Ce una nota che voglio aggiungere il nuovo vincolo della riserva si richiama alla legge n. 239/91 che non tutela espressamente il paesaggio, ma i valori del “patrimonio naturale del paese” questi valori rimangono tuttavia nella legge stessa n. 1497 /39 insomma cari Cittadini ancora una volta dobbiamo dire la nostra e cioè che la Corruzione ad Ostia e sempre presente con il tacito consenso di molti; se poi pensiamo alla cementificazione di aree verdi urbane come piazze e parchi il quale vogliono costruire strutture di un livello per 400 m.q per affidarli a privati; mi chiedo!! dove sono finiti gli Ambientalisti ??
Una ulteriore riflessione il quale merita attenzione sono le strisce Blu a pagamento che il Comune di Roma ah ordinato al Tredicesimo Municipio di rendere realtà un pò a macchia di leopardo per tutto il quartiere il quale ricavato non rientra alle casse del Tredicesimo ma direttamente a quelle del Comune di Roma: Un atto doveroso che potrebbe sostenere il Sindaco Walter Veltroni devolvere il ricavato delle strisce Blu per il decoro urbano cominciando da quei parchi ristrutturati e poi abbandonati evitando la cementificazioni in fase di progetto...

                                                                Comitato Cittadino Ostia Ponente
                                                                              Lavenia  Fabrizio


        
---------------------------------
L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail