[ias_italia] Re: [iasroma] Comunicato

Delete this message

Reply to this message
Author: redart@fastwebnet.it
Date:  
Subject: [ias_italia] Re: [iasroma] Comunicato

Cara Sara, come hai fatto a sapere che Riccardo è iscritto?
Ma non avevate detto che la lista di GM non forniva l'archivio degli iscritti?

Era una delle vostre "calle" (come le chiami tu) per caso?

Io l'ho chiesta per tanto tempo... perchè allora non la mettete pubblica,
come su inventati?
Non è giusto che tutti possano vedere la lista degli iscritti di gm?

Pa


>-- Original Message --
>From: "sara massaccesi - guerrigliamarketing" <s.massaccesi@???>
>To: <iasroma@???>
>Cc: <ias_italia@???>
>Date: Thu, 10 Mar 2005 01:37:33 +0100
>Subject: [ias_italia] Re: [iasroma] Comunicato
>
>
>mi correggo:
>non è vero che non è iscritto a nessuna delle liste, mi sono sbagliata e
>l'ho visto adesso, ad una è effettivamente iscritto (guardacaso a quella
>vecchia con 52 iscritti che si vorrebbe chiudere subito per forza) ma prima
>della polemica dell'altro ieri, in un anno e piu' di lista, non ha mai
>scritto una sola mail, nemmeno una.
>s.
>
>----- Original Message -----
>From: "sara massaccesi - guerrigliamarketing"
><s.massaccesi@???>
>To: <iasroma@???>
>Cc: <ias_italia@???>
>Sent: Thursday, March 10, 2005 1:16 AM
>Subject: Re: [iasroma] Comunicato
>
>
>> Assolutamente d'accordo che non ci sono le condizioni minime nè per
>> chiarezza nè per serenità di rapporti.
>>
>> Vi faccio però 2 domande, questa volta se ci riuscite rispondete:
>>
>> 1) tutti gli iscritti alla mailinglist di ias@guerrigliaecc. sono stati
>da
>> tutti invitati a iscriversi su ias@inventati
>> A tutt'oggi lo hanno fatto in pochi.
>> In 52 hanno invece ritenuto, in virtu' di questi scazzi beceri immagino,
>di
>> non trasferirsi e di rimanere su la vecchia lista.
>> Perché dobbiamo chiudere una lista con 52 iscritti? perché lo volete voi
>> quattro? glielo volete imporre con la forza?
>>
>> Sottolineo poi quanto sia singolare questa polemica sugli iscritti quando
>> di voi quattro firmatari della mail presente:
>> - uno non è iscritto a NESSUNA delle liste romane (riccardo-rokopo: ho
>> appena controllato, nemmeno adesso che scrive e firma la mail si è
>> iscritto) e non è MAI intervenuto in un anno di liste
>> - un altro alla nuova lista di inventati non si è nemmeno iscritto né
>> ovviamente ha mai partecipato alla nuova lista...colpa nostra anche qua?
>non
>> sarà invece che se le cose non si fanno semplicemente le liste non
>> funzionano?
>>
>> 2) quali riunioni? c'è stata una sola riunione in cui noi non c'eravamo,
>> ovvero quella del 24 novembre (che è una singolare e non un plurale) alla
>> quale vi era stato detto prima che non ci si riusciva a venire.
>> come funziona, che anche se uno comunica che non puo' partecipare è
>> colpevole? dopo essersi fatti un anno di riunioni e avere organizzato

tre
>> edizioni di ias, se uno non viene a una riunione è colpevole?
>>
>>
>> spero in una vostra risposta che possa chiarirci e chiarire a tutti cos'è
>> successo
>>
>> s.
>>
>> ----- Original Message -----
>> From: <redart@???>
>> To: <iasroma@???>; <iasroma@???>
>> Cc: <ias_italia@???>
>> Sent: Thursday, March 10, 2005 12:38 AM
>> Subject: [iasroma] Comunicato
>>
>>
>>
>> Per giustezza crediamo di dover de-finire e il nostro punto di vista
>> senza,
>>
>> per altro, voler continuare polemiche inutili.
>>
>> Siamo costretti a constatare che oggettivamente non ci sono le
>condizioni
>> minime, sia per la scarsa chiarezza del modo di fare, sia per
>l'inesistente
>> serenità dei rapporti, perchè oggi lo ias-roma si possa far promotore
>e
>> possa ospitare tanto un incontro nazionale quanto un'iniziativa.
>>
>> Dopo le recenti prese di posizione dell'attuale agenzia "guerriglia
>> marketing" -in cui operano nello Ias Andrea, Sara e Daniele- (il nucleo
>> originale
>> di GM si é sciolto dopo la scorsa estate in maniera tutt'altro che
>pacifica)
>> con le quali veniva attaccato -su ben 3 mailing lists- il poco lavoro

che
>> si era riusciti a svolgere, è venuta totalmente meno la fiducia reciproca.
>> Di conseguenza è stata minata la possibilità di una leale collaborazione.
>>
>>
>>
>> Vogliamo chiarire molto brevemente gli accadimenti romani perchè non
>> sussistano margini di ambiguità nel nostro rapporto con gli Ias delle
>altre
>> città.
>>
>> In autunno parte dello IAS-ROMA comincia a sottrarsi al confronto in
>> mailing list, non rispondendo alle richieste di chiarimenti, e a disertare
>> le
>> riunioni indette (che vedevano Presenti SOLO i Sottoscritti). In questa
>> situazione
>> l'iniziativa in programma finisce per essere abbandonata.
>>
>>
>> Nel silenzio e nell'inattività che seguono l'unica cosa su cui si ottiene
>> consenso di tutti, è di rendere operativa la decisione -di cui si parlava
>> fin dal I Ias- di indipendentizzare ias-roma da Guerriglia Marketing
>> attraverso l'apertura di un sito autonomo e di una mailing list non
>> appoggiata
>> a GM.
>>
>> Paolo (rm) in quell'occasione si prese l'onere di provvedere
>> all'applicazione
>> di queste decisioni ricevendo il gradimento di tutti.
>> L'apertura della nuova lista è salutata con entusiasmo dallo stesso
>> Andrea(GM).
>>
>> Poi, quando la nuova lista comincia a discutere concretamente della
>> realizzazione di uno ias nazionale arrivano improvvise accuse di fratture
>> e fazionismo (per aver realizzato quanto deciso concordemente!) e
>l'annuncio
>> della volontà UNILATERALE di Guerriglia Marketing di tener aperta la
>mailing
>> list "iasroma@???".
>>
>> In questo modo Guerriglia Marketing non solo passava sopra a quanto
>deciso
>> in precedenza congiuntamente ma poneva le basi, lei stessa, di una rottura
>> nello ias-roma che fino a quel momento era riuscito ad operare
>> unitariamente.
>>
>> Non è affatto corretto (altro che toni arroganti!) che Guerriglia
>Marketing
>>
>> abbia iniziato a screditare il lavoro di Paolo, (in effetti l'unico di
>> ias-roma
>> ad essersi mosso negli ultimi mesi) e farsi promotrice di una propria
>linea
>> senza confrontarsi con il resto dello ias-roma, continuando tra l'altro
>> nella
>> tattica di non rispondere alle richieste di chiarimento.
>>
>>
>> Nessuno più di noi ha a cuore l'autonomi dello Ias ed è ostile a
>qualunque
>> forma di accentramento o dirigismo.
>>
>> Proprio per questo in piena autonomia auspichiamo un futuro possibile
>Ias,
>> ma che nasca però da un clima più sereno, Onesto e collaborativo.
>>
>>
>>
>>             Riccardo, Paolo, Roberto, Federico (Ias-Roma)

>>
>>
>>
>> ---------------------------------------------------------------------
>> Per cancellarsi, scrivi a: iasroma-unsubscribe@???
>> Se vuoi conoscere altri comandi, scrivi a:
>> iasroma-help@???
>>
>>
>>
>> ---------------------------------------------------------------------
>> Per cancellarsi, scrivi a: iasroma-unsubscribe@???
>> Se vuoi conoscere altri comandi, scrivi a:
>iasroma-help@???
>>
>>
>