[iasroma] Re: Lettera der Nutella

Delete this message

Reply to this message
Author: Andrea Natella
Date:  
Subject: [iasroma] Re: Lettera der Nutella
Paolo, scusa,
ma a parte che forse sarebbe meglio risparmiarsi tutte le tue riflessioni
successive,
forse sarebbe stato meglio conoscere il contesto prima di parlare

in ogni caso mi rendo conto solo ora di aver fatto un grossolano errore di
scrittura nel testo (peraltro della scrittura frettolosa mi ero già scusato
nella lista iasroma@guerriglia subito dopo aver postato il messaggio),
esattamente qui:

>qualcuno ha pensato bene di creare una frattura che al momento si risolve
>unicamente in una nuova lista e nell'ipotesi di uno IAS nazionale
>siccome non vediamo alcuna progettualità in questa nuova ipotesi che
>coinvolge soprattutto persone che poco hanno a che fare con l'esperienza


tutto ciò che segue il "siccome" (fino alla fine della mail), non era
evidentemente legato all'ipotesi di uno sia nazionale (cosa di cui mi pare
di aver detto a te sabato e in passato alla lista in cui scrivevo di essere
assolutamente favorevole) ma aveva a che fare esclusivamente con chi pensa
di risolvere i problemi che abbiamo a roma "unicamente con una nuova lista"

credo al contrario che l'occasione di uno ias nazionale rappresenti
l'occasione per un suo futuro rilancio e una nuova progettualità

l'errore è evidente, ma ti assicuro che chiunque nella lista in cui
scrivevo lo avrebbe capito, dopodichè tutte le considerazioni sulla mia
"carriera politica" e il resto faccio finta di non averle lette perchè non
capisco come cavolo ti vengono in mente visto che non ci si conosce e che
se volessi fare carriera politica o di altro tipo non farei quello che faccio

Andrea


At 21.55 01/03/2005 +0100, bidbid wrote:

>questa email, doveva essere un messaggio personale per
>redart@???, ma dato che mi sono sentito attaccato dal natella,
>in pubblica piazza, e alle spalle, voglio che tutti siano partecipi di
>questa discussione, benchè certe cose dovrebbero rimanere nelle mailbox
>private, vorrei che coloro che straparlano, si rendano conto delle
>coneguenze del non sapere pesare le parole, quando si parla di sconosciuti
>a sconosciuti. Per il resto massimo rispetto per tutti, anche per chi
>commette questi grossolani errori, e sopratutto vorrei che si concludesse
>velocemente questa fastidiosa controversia.
>
>
>At 20.33 01/03/2005, you wrote:
>>Scusa se t'ho coinvolto in uqesta cosa...
>
>bene..hai fatto benissimo a riferirmi di ciò, in quanto con natella ho
>avuto molto a discutere e a parlare, sabato scorso, abbiamo cenato
>insieme, riso e socializzato benissimo, tant'è che lui stesso mi ha
>invitato a rivederci a roma questo week-end, con ulteriori ipotesi di
>progetti da svolgere insieme,..insomma ci siamo trovati, anche se ho
>ancora molti dubbi sulla sua personalità, e fini reali.. questi dubbi si
>alimentano terribilmente con la lettura di questa email..che tu mi hai
>gentilmente girato..
>Dubbi che si concretizzano in un'idea, in un'impressione che mi porta a
>concludere in generale, che natella vuole fare cariera politica e non
>solo, forse è dovuto al fatto che si vede invecchiare e vuole vedere i
>frutti di un lungo lavoro..o forse al fatto che qualcuno ultimamente gli
>abbia dato troppi crediti,,non voglio giustificarlo, ma solo decostruirlo,
>il fatto che usi la parola "precari" come il prezzemolo, non porta ad
>altra conclusione, il fatto che utilizzi la mailing-list, come strumento
>di campagna politica, per poter mantenere una posizione di leader,
>buttando merda gratuitamente e in modo infondato, è una strategia ben
>conosciuta, di questo attegiamento psicopatico e voltafaccia, dato che
>sabato con me non ha minimamente accennato a questi suoi giudizi negativi
>sul nostro progetto, anzi.
>Io sono profondamente offeso da ciò che ha scritto in pubblica piazza,
>soprattutto mi riferisco alla frase :
>
><<< siccome non vediamo alcuna progettualità in questa nuova ipotesi che
>coinvolge soprattutto persone che poco hanno a che fare con l'esperienza
>estetica e l'intervento urbano e la street art >>>
>
>cosa cazzo ne sa natella della street-art.???... vorrei tanto sfidarlo al
>maurizio costanzo show sulle reciproche competenze in materia..ci sarebbe
>da ridere, seriamente..poi vorrei capire cosa intende per progettualità,
>il fatto di mettere insieme un network nazionale con diverse vedute e
>personalità, di fare riunioni da torino a catania, non gli basta? o forse
>si è sentito semplicemente escluso, non ci sono amici, non è controllabile??
>
>Ora però, devo chiederti una cosa, una gentilezza, CALMA, quello che vuole
>fare natella è dividerci, non cediamo alla sua provocazione, non
>facciamoci inculare, e se continua a giocare sporco se ne pentirà
>amaramente, perchè sono vendicativo, ..ma per ora lasciamolo stare, non
>perdiamoci già da ora in beghe politiche e bisticci..cerca di respirare
>piano e profondo, come sto facendo io.
>Dobbiamo essere propositivi, fottere queste persone che retoricamente
>parlano di "movimento", e poi cercano di distruggerlo per averne la testa,
>.. dobbiamo fare questo IAS nazionale, perchè è importante, e non per noi.
>Dobbiamo farlo insieme, anche con natella, anche con jacopo dell'arci,
>anche con me che sono situazionista, .. ma queste nostre tendenze devono
>essere assecondate, da subito, per il bene dell'IAS, e di quelli che ci
>parteciperanno..
>
>Mi piace pensare che natella era sotto effetto di droghe quando ha
>scritto, vorrei immaginare che sia stato un infiltrato nella lista che si
>spaccia per lui, voglio crederci, voglio metterci una pietra sopra.. non
>riesco a capire il motivo per cui dovrebbe impedire e opporsi alla
>realizzazione di questo IAS.. ..le sue argomentazioni in merito non sono
>sufficenti, ma ripeto, di gratuito attacco di basso livello..
>
>insomma, natella, se sei tu, spiegati, e non fare il bimbo..!!
>
>paolo torino
>
>
>>Ecco quel che ha scritto (in un italiano pessimo).
>>
>>Questa è la sua mail:
>>a.natella@???
>>
>>Aspetta un paio di giorni a contattarlo così intanto gli rispondo!!!
>>
>> A domani!
>>
>>              Pa

>>
>>Ps
>>Ti ho iscritto a iasroma, devi solo confermare
>>
>>
>>
>>ciao lista,
>>immagino che il tuo dovesse essere un messaggio "privato" ma magari no,
>>intanto spero che tu e gli partecipanti alla lista partecipiate
>>all'iniziativa organizzata a StudiOvo da Annina D'Oronzo e altri "artisti"
>>e
>>che ci sta coinvolgendo speriamo non solo occasionalemente.
>>Qui l'idea è quella di occupare gli spazi interni rilegere l'esperienza
>>domestica in modo diverso (Studiovo è infatti un atelier ma anche
>>l'abitazione privata di Annina), un tentativo di risignificazione
>>dell'abitare.
>>
>>guerrigliamarketing.it è stata invitata come "collettivo di net.art" per
>>la
>>sua specifica modalità di intervento sulla comunicazione in rete, sul
>>marketing, sui concetti.
>>
>>da questo punto di partenza ci siamo attivati per lanciare lo IAS a Roma,
>>
>>facenedo alcuni distinguo dall'esperienza milanese, in quanto per noi IAS
>>ha
>>rappresentato non solo una riflessione importante sugli spazi metropolitani
>>
>>ma anche una modalità innovativa di partecipazione che parte dai network
>>
>>digitali.
>>
>>ora per una serie di questioni assolutamente esteriori a queste ragioni,
>>
>>qualcuno ha pensato bene di creare una frattura che al momento si risolve
>>
>>unicamente in una nuova lista e nell'ipotesi di uno IAS nazionale
>>
>>siccome non vediamo alcuna progettualità in questa nuova ipotesi che
>>coinvolge soprattutto persone che poco hanno a che fare con l'esperienza
>>
>>estetica e l'intervento urbano e la street art abbiamo deciso di mantenere
>>
>>attiva questa
>>
>>intanto perchè continua a contare oltre 50 partecipanti che nonostante tutto
>>
>>hanno deciso di non sganciarsi da questa lista nonostante essa sia diventata
>>
>>un'accurata selezione di spam e interrotta da qualche raro messaggio di
>>contenuto
>>
>>questa la ragione per cui questa lista non verrà chiusa e per quanto mi
>>riguarda può continuare a rimanere un punto di riferimento per chi intende
>>
>>fare "arte" avendo la città come spazio di intervento, per chi cerca
>>alternative alla mafie dei circuiti istituzionali, per chi vuole continuare
>>
>>a giocare con la comunicazione in una logica "orizzontale" (lo so la parola
>>
>>è abusatissima) quindi soprattutto per chi vuole trovarsi a confrontarsi,
>>
>>discutere, scazzare sui contenuti della creatività e del "fare arte" e non
>>
>>su questioni che nulla hanno a che vedere con questo
>>
>>
>>Andrea
>
>
>_______________________________________________
>iasroma mailing list
>iasroma@???
>https://inventati.org/mailman/listinfo/iasroma